PICCOLE E SEMPLICI REGOLE PER UN USO MENO SCONSIDERATO DEL CELLULARE

17 09 2009

I telefoni cellulari emettono radiazioni per inviare chiamate vocali e messaggi di testo. L’entità dei rischi per la salute non sono confermati, ma alcuni (non tutti gli studi) sugli utenti di telefonia cellulare suggeriscono un aumento dei rischi per il cervello, tumori alla bocca e problemi comportamentali ai bambini.
Per essere maggiormente al sicuro, cercate di seguire i suggerimenti di seguito per ridurre l’esposizione.

1. COMPRARE UN CELLULARE CHE EMETTA UN BASSO LIVELLO DI RADIAZIONI
Considerare la sostituzione del telefono con uno che emette la radiazione più bassa possibile è cosa intelligente. (SOLO su internet per ora si trovano questi dati in attesa di una normativa in merito che obblighi i costruttori a renderli chiaramente visibili, un elenco lo potete trovare su http://www.ewg.org)

2. UTILIZZARE UN AURICOLARE O UN ALTOPARLANTE
Gli auricolari emettono radiazioni molto meno dei telefoni. Scegliere sia gli auricolari wired che wireless (gli esperti sono divisi su quale versione sia più sicura). Gli auricolari via cavo allontanano dalla testa le radiazioni e non fanno consumare maggior energia di quelli wireless. Un’alternativa è utilizzare il telefono in modalità altoparlante che riduce le radiazioni alla testa.

3. ASCOLTARE E LEGGERE DI PIU’ E PARLARE DI MENO
Il tuo telefono cellulare emette radiazioni, quando si parla o si inviano SMS, ma non quando stai ricevendo messaggi. Ascoltare di più e parlare meno riduce il esposizioni.

4. TENERE IL PIU’ POSSIBILE IL CELLULARE LONTANO DAL CORPO
Tenere il telefono lontano dal tuo corpo quando si parla (con auricolare o un altoparlante),  i tessuti molli del corpo assorbono le radiazioni.

5. SCEGLIETE GLI SMS ALLE CHIAMATE SE POSSIBILE
I telefoni usano meno energia (quindi meno radiazioni) per inviare messaggi di testo. E a differenza di quando si parla con il telefono all’orecchio, il texting impedisce alle radiazioni di propagarsi a breve distanza dalla testa.

6. POCO SEGNALE? ASPETTATE DI AVERNE DI PIU’!
Meno barre del segnale sul tuo cellulare significa che esso emette più radiazioni per ottenere il segnale dalla torre dell’operatore. Fare e ricevere chiamate quando il telefono è dotato di un segnale forte.

7. LIMITATE L’USO HAI BAMBINI!!!!!!!
Il giovane cervello dei bambini assorbe il doppio delle radiazioni dei cellulari di un adulto. Limitate l’impiego del cellulare ai bambini alle situazioni di emergenza. Gli sms sono preferibili alle chiamate per le comunicazioni non urgenti.

8. EVITARE DI INSERIRE DELLE BARRIERE.
Sono scudi radiazioni, i tappi per antenna (in disuso) o i copri tastiera o certe cover in materiali particolari, essi riducono la qualità della connessione e obbligano il telefono a  trasmettere a una potenza superiore con un maggiore livello di radiazioni.

Fonte: http://www.ewg.org
Traduzione: Max Morelli

contact: morelli.max@gmail.com

Annunci




Stay hungry…stay foolish…

26 04 2009

Non c’è bisogno di dire o commentare..molto si dice, troppo poco si ascolta.





Attenti al numero 00448702448833 ennesima tecnobufala!!!

17 01 2009

Tutto inizia quando accendo il mio iPhone..tatataa..messaggio di chiamata persa dal numero:

00448702448833

mmmmm la cosa mi incuriosisce, un numero proveniente da UK che mi cerca…penso:
“strano tutti quelli che conosco sanno che a quest’ora dormo e non mi chiamerebbero mai”
Rimuovo il fatto dalla mia testa pensando che se c’è reale bisogno verrò richiamato.
Passano due giorni e mi ritorna la curiosità..perdo una mezz’oretta in internet e che vengo a scoprire!!!
Che ci sono persone che purteoppo sono cascate nell’ultimo tranello telefonico, penso “pfiuuuu meno
male che mi son salvato da questa ennesima truffa telefonica” ma eccovi spiegato l’arcano mistero:

Il codice 0870 è spesso utilizzato da aziende e uffici pubblici del Regno Unito. Quando li chiami la tariffa è più alta in quanto si prevede rimandino ad un servizio a pagamento e il cui profitto è condiviso tra la società di telecomunicazioni che fornisce il numero di licenza e l’intestatario. Molte persone si sono lamentate nel Regno Unito presso OFTEL (acronimo di Ufficio delle telecomunicazioni) sui numeri 0870, e in generale, sull’abuso di tali specifiche, come descritto qui per il numero 08702448833. per info maggiori potete andare al sito web OFTEL

Quello che sembra stia succedendo con il numero 0870244833 è che una società particolarmente aggressiva  (e bastarda aggiungerei) sta casualmente telefonando a persone in tutta Europa. Squillando deliberatamente solo due volte e riagganciando (verosimilmente con un software che svolge in automatico l’azione da un computer in UK).
Questa truffa consiste nel mettere curiosità alle persone al telefono, farsi richiamare e fare così i soldoni. Le tariffe, come tutti sanno sono più alte dai telefoni cellulari e soprattutto verso altri paesi (anche in questo caso sfruttando l’insufficiente normativa vigente) quindi il business è più grasso.

Se ricevete una chiamata da tale 08702448833, o addirittura un numero qualsiasi di partenza 0044870 o 0870 quindi non rispondere o richiamare.

Max Morelli





Il giornalismo, Internet e i blog secondo i miei studenti..

4 11 2008

Prima di leggere più sotto ascoltate questo podcast di Cristina creato durante il corso, una riflessione su un mondo costruito sbagliato per le persone diversamente abili. Le barriere da abbattere.mp3

Riporto la relazione sull’esperienza vissuta da Cristina Perini, una ragazza speciale e sensibile che ha trovato nel corso al quale ho avuto la possibilità e privilegio di insegnare l’utilizzo di Internet come valvola di sfogo per la propria creatività e personalità, una via per esprimere sè stessa, una via che spesso ai ragazzi diversamente abili come lei viene negata da una società priva di sensibilità e tempo per ascoltare, ecco le sue parole, (nessuna modifica o correzione è stata fatta):
-“Devo dire, sinceramente, che il corso di giornalismo è stato molto utile ed interessante. Prima di questo corso, non ero a conoscenza  delle varie potenzialità che ha un computer se usato in modo corretto. A dire il vero, non abbiamo solamente imparato ad utilizzare ed apprezzare il computer, ma anche e soprattutto, abbiamo cominciato a conoscere a fondo l’affascinante e misterioso mondo di internet. Con l’aiuto di questo fantastico strumento, abbiamo creato un blog (ifurbettini.blogspot.com) e, da lì, è iniziato tutto il nostro lavoro. A quel punto, abbiamo fatto ricerche sul rione di Valmaura, sulle barriere architettoniche della nostra città e, infine, attraverso un sondaggio,abbiamo chiesto agli adolescenti di questo rione cosa pensano su di esso e, soprattutto, come si potrebbe migliorarlo.
Attualmente i lavori non sono ancora terminati, speriamo di concluderli al più presto e nel migliore dei modi.
Per quanto mi riguarda questo corso, oltre ad avermi insegnato queste cose, mi ha insegnato ad esprimere meglio i miei sentimenti e le mie idee per iscritto. Inoltre, grazie alle cose che ho imparato, mi sono creata un blog (http://lospaziodicri.blogspot.com/), dove esprimo il mio parere su tematiche di attualità e episodi che mi colpiscono maggiormente.”
Cristina Perini
Un ringraziamento sentito all’ I.C di Valmaura per l’esperienza che ha fatto avere a questi ragazzi e a me in quanto loro insegnante per il corso “Internet, blog e web 2.0 gli strumenti dei giornalisti di domani”.

Aggiornamento:

Sono veramente orgoglioso di leggere gli articoli che stanno scrivendo i miei ragazzi sui loro blog presonali, hanno capito lo spirito della rete, l’hanno reinterpretato e ora i contenuti che vi inseriscono sono interessanti, colpiscono il segno e gli errori magicamente scompaiono.
Il breve percorso che ho condiviso con loro è servito forse più a me, la purezza e la genuinità delle loro parole mi illumina ogni volta che leggo qualcosa scritto di loro pugno. Se solo gli adulti potessero imparare ad essere spontanei e sinceri come i ragazzi potrebbero tornare a sorridere, emozionarsi ed arrossire di fronte alla bellezza di quella grande cosa che è la vita.
Forza ragazzi…faccio il tifo per voi.

Ecco i link del blog di Cristina http://lospaziodicri.blogspot.com/

e di Valentina http://bloggersattack.blogspot.com/





Social Network: l’esplosione in Italia

9 10 2008

Italiani travolti dal fenomeno Facebook. Sembra incredibile ma ad oggi più di 1.200.000 di Italiani è collegato attraverso i fili invisibili del social network nato per ritrovare ex compagni di università. Facebook infatti, è stato fondato il 4 febbraio 2004 da Mark Zuckerberg, all’epoca diciannovenne e studente presso l’università di Harvard. Una caratteristica del sito da menzionare è che se qualcuno cerca una persona non ancora iscritta, quando quest’ultima eventualmente si iscriverà verrà avvertita dal sistema che un suo “amico” lo stava cercando.

La situazione dei Social Network in Italia:

-“Stando agli ultimi dati di ComScore questo potrà essere ricordato come l’anno dei social network.
A livello mondiale, da giugno 2007 a giugno 2008, i visitatori delle reti sociali sono cresciuti del 25%.

A ben vedere l’effetto è da ricondurre alla capacità degli stessi di aderire ai vissuti e alle culture locali. Se l’area inizialmente trainante del Nord America raggiunge il suo plateau, i nuovi utenti emergono nelle regioni dell’Africa e Medio Oriente (+66%), dell’Europa (+35%), dell’America Latina (+33%).

A fare il salto più grande è stato Facebook (+153%) che ha scalzato MySpace dalla vetta delle reti più visitate, con oltre 132 milioni di visitatori unici. Pur non essendo leader in tutte le geografie (ad e. in Giappone è surclassato da Mixi), la creatura di Zuckerberg cresce a ritmi vertiginosi nelle regioni suddette (in America Latina addirittura del 1055%), oltre che in Italia.”- <fonte:Vincos blog>

Volete sapere chi sono gli Italiani su Facebook cliccate qui





Jetman: l’uomo che volò sulla Manica con le sue ali!

25 09 2008

Yves Rossy, lo svizzero di 49 anni ex pilota dell’aeronautica militare è riuscito nella grande impresa, quella di attraversare il Canale della Manica, partendo dalla Francia per atterrare in Inghilterra! Una nuova conquista per l’uomo!





La CBS crede nel giornalismo partecipativo!

23 09 2008

La CBS incoraggia il giornalismo partecipativo (o citizen journalism). L’emittente statunitense ha rilasciato da pochi giorni EyeMobile, un’applicazione per iPhone attraverso la quale i navigatori ed aspiranti giornalisti potranno caricare, visualizzare e commentare immagini e video che diano informazione e che potrebbero diventare notizia!! Una nuova possibilità nell’era dell’informazione, l’Italia saprà coglierla o resterà a guardare?? Editori: SVEGLIA!!!!!