La scuola del futuro: Internet è il nemico?????

23 04 2007

Di seguito potrete vedere un estratto del piano triennale del Ministro Fioroni in ambito scolastico per l’anno 2007-2008, ottimi propositi per una scuola migliore ed attenta ai disagi giovanili dei nostri tempi, con un occhio di riguardo all’ambiente e all’attività sportiva (essenziale per una vita euilibrata e sana, ricca di valori che solo lo sport può insegnare).
ATTENZIONE! C’è qualcosa che però non quadra in questo piano,la parola INTERNET è stata inserita fra i possibili abusi in cui i ragazzi possono cadere assieme a droghe, alcool, tabacco, farmaci e
doping. Siamo nel XXI secolo nonchè “L’era dell’informazione” e cosa accade in Italia? Internet che è la madre dell’informazione viene vista come pericolo da cui difendersi e non come risorsa a cui attingere per la condivisione della conoscenza delle generazioni future, non c’è alcuna traccia nel testo che dia a questo cambiamento epocale l’importanza che merita.
Lo sapete che attraverso Internet tutti i ricercatori del mondo svolgono le loro ricerche attraverso gruppi di lavoro distribuiti. Un ricercatore cinese può condividere una sua scoperta con gli altri studiosi e, ad esempio, trovarne uno che da quella scoperta potrà ottenere l’anello mancante del suo studio donando così al mondo intero la medicina che mancava per debellare una malattia fino ad ora incurabile!
Internet è CONOSCENZA, la conoscenza è la consapevolezza e la comprensione di fatti, verità o informazioni ottenuti attraverso l’esperienza o l’apprendimento (a posteriori), ovvero tramite l’introspezione (a priori). La conoscenza è l’autocoscienza del possesso di informazioni connesse tra di loro, le quali, prese singolarmente, hanno un valore e un’utilità inferiori.
La conoscenza quindi, è il possesso di informazioni connesse fra loro!!! Internet è la madre delle informazioni connesse, non dimenticatelo!
E’ vero che stare davanti al computer troppe ore ci allontana dalla realtà, è altrettanto vero che è un covo di insidiosi pericoli di cui parleremo, ma non pensiate che la vita sia priva di insidie! Sono la conoscenza, la cultura e l’informazione a difenderci da queste insidie, informatevi sempre ed avrete le armi che vi servono a difendervi da queste insidie!
CommsUpdate Image

Definizione e storia di Internet tratta da Wikipedia:
Internet
(pr. Ìn-ter-net, composto del latino inter, “fra” e dell’inglese net, “rete”) è percepita come la più grande rete telematica mondiale, e collega alcune centinaia di milioni di elaboratori
per suo mezzo interconnessi. In realtà è nata nelle intenzioni dei suoi
inventori come “la” rete delle reti. Nell’arco di alcuni decenni è oggi
divenuta la rete globale.
Nata negli anni sessanta come progetto del Dipartimento della difesa statunitense per lo sviluppo di una rete telematica decentrata, alla fine della guerra fredda, è stata messa a disposizione di impieghi civili all’inizio degli anni novanta, collegando dapprima i principali centri universitari e raggiungendo poi, in modo ampio, l’utenza casalinga.

Eccovi l’estratto del piano di Fioroni per la scuola:


Obiettivi e aree di intervento

  1. Promuovere stili di vita positivi.
  2. Prevenire obesità e disturbi dell’alimentazione.
  3. Rispettare e vivere l’ambiente.
  4. Promuovere e potenziare l’attività motoria e sportiva a scuola.
  5. Attivarsi per gli altri.
  6. Sostenere la diversità di genere come valore.
  7. Accogliere e sostenere gli studenti con famiglie straniere, adottive e affidatarie.
  8. Promuovere la cultura della legalità.
  9. Prevenire gli incidenti stradali attraverso la conoscenza delle regole di guida e il potenziamento dell’educazione stradale.
  10. Promuovere l’utilizzo delle nuove tecnologie in maniera corretta.

Le azioni a livello nazionale

  1. Promuovere, nell’ambito del Piano dell’offerta formativa, un maggiore uso del curricolo opzionale per realizzare a scuola percorsi multidisciplinari di educazione alla salute
    favorendo, d’intesa con le Asl e gli altri soggetti competenti,
    strategie di prevenzione e di lotta al disagio trasversali alle altre
    discipline curricolari.
  2. Potenziare l’apertura pomeridiana delle scuole per contrastare il disagio giovanile e la dispersione scolastica e favorire l’associazionismo sportivo e il recupero didattico.
  3. Incentivi all’eccellenza. Al fine
    di perseguire il raggiungimento di livelli di eccellenza è prevista la
    realizzazione di percorsi di studio e strumenti didattici innovativi,
    con particolare riferimento allo studio della Divina Commedia, della
    Storia dell’Arte, della Storia del ‘900, della musica e delle
    discipline scientifiche.
  4. Iniziative condivise di comunicazione interistituzionale (portale con blog dedicati e consulenza on-line; campagne su radio, tv e altri media).
  5. Realizzazione di un sistema nazionale di monitoraggio degli interventi e dei risultati conseguiti per individuare le migliori pratiche.
  6. Lancio di due concorsi nazionali:

    • “Viviti Bene”: realizzazione di campagne informative
      sull’educazione alla salute (manifesti, depliant, campagne stampa, spot
      radiofonici e televisivi). I migliori elaborati saranno utilizzati nel
      corso delle attività di comunicazione del 2008.
    • “Noi siamo così”: rivolto agli Istituti professionali
      per tecnico dell’abbigliamento e della moda al fine di ideare e
      realizzare una collezione di abbigliamento per taglie oltre la 42. La
      migliore verrà presentata in occasione di un evento di rilevanza
      nazionale nel campo della moda.

Nell’ambito di quanto previsto dal piano nazionale promosso dal Ministero della Salute “Guadagnare Salute: rendere facili le scelte salutari” sono in fase di realizzazione le seguenti attività:

  1. Presentazione delle linee guida nazionali congiunte rivolte agli operatori della scuola e della salute per- prevenire l’obesità e i disturbi dell’alimentazione (anoressia e bulimia)
    – prevenire i fenomeni di dipendenza (droghe, alcool, tabacco, farmaci,
    doping, internet) in collaborazione con il Ministero della Solidarietà
    Sociale

    – prevenire i disturbi psicologici;

  2. intesa per rafforzare la collaborazione attiva fra Uffici Scolastici Provinciali e ASL su tutto il territorio nazionale valorizzando la rete dei referenti regionali e provinciali di educazione alla salute;
  3. costituzione di task force congiunte di esperti
    che, a livello territoriale e di singola istituzione scolastica, siano
    strutture di supporto per studenti, famiglie e docenti;
  4. realizzazione di un percorso di formazione congiunta per operatori della salute e docenti referenti alla salute.

Powered by ScribeFire.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: